Ancora il Palmanova, ma a Valle: Sabalino tiene alta la guardia

Sabalino tiene alta la guardia

Una squadra già battuta in Coppa Italia, eppure sempre da non sottovalutare. Dopo la prima trasferta a Rovereto, coincisa con il secondo successo di fila, il Maccan Prata torna in casa, seppur non nella casa consueta, per affrontare il Palmanova: domani, alle 16, i gialloneri scenderanno infatti non sull’indisponibile parquet del PalaPrata, bensì su quello di Vallenoncello.

Due storie a sé, fra Coppa e campionato. Lo sa bene mister Andrea Sabalino, che mette in guardia i suoi. «Sarà tutta un’altra partita – commenta – e il nostro obiettivo è quello di continuare a fare sempre meglio, facendo sì che tutte le nostre convinzioni prendano sempre più concretezza». Il Palmanova è la terza tappa di un avvio di campionato sulla carta facile, che nelle prime sei giornate ha designato i gialloneri affrontare tutte e cinque le matricole, oltre alla ripescata Atesina. E proprio per tenere alta l’attenzione ed evitare il rischio di adagiarsi sugli allori, il tecnico pratese ha fin da subito chiarito le cose. «Non voglio cali di attenzione – rimarca –, voglio sempre lucidità. E in questo senso ho visto segnali importanti da parte di molti. Stiamo lavorando tanto sulla fase difensiva e in fase di possesso vorrei più attenzione e capacità di lettura delle situazioni».

Tutti, in linea di massima, a disposizione del tecnico giallonero; chi temere di più, invece, nel roster avversario? «Sicuramente Contin e Bozic – spiega ancora Sabalino –, due giocatori particolarmente validi, che conosco bene avendo avuto modo di allenarli sempre al Palmanova». Arbitri della contesa Domenico Di Donato di Merano e Aurelian Petrica Chirvasuta di Monza, con Giovanni Cacciola di Treviso al cronometro. Anche a Vallenoncello l’ingresso sarà gratuito e per chi non potrà essere presente sarà allestita la diretta streaming su YouTube.

, ,
Il Maccan comincia nel migliore dei modi
Due su due a Rovereto: il Maccan resta al comando
travolto il Palmanova
Travolto il Palmanova, il Maccan mantiene lo scettro

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa