Il Maccan è cinico. E il derby è giallonero…

il Maccan è cinico
Il derby è giallonero. Soffrendo, con un pizzico di fortuna, contro un buon Pordenone, il Maccan Prata porta a casa il terzo successo di fila in questa serie B, mantenendo la vetta del girone alla pari con l’Imolese. Un successo che arriva a riscatto del ko patito un mese fa nel derby di Coppa Divisione, dal quale vincitore era invece uscito il Pordenone; neroverdi, che ora scivolano in classifica al penultimo posto, col solo punto ottenuto all’esordio a Sedico.

Una gara fisica e vissuta, come ogni derby che si rispetti. I gialloneri partono a razzo: a 1’53’’ Aziz è fulmineo nel rubare il tempo in area su un pallone filtrante, e il suo piattone verso il secondo palo non trova Vascello nelle migliori condizioni. Seguono minuti statici, in cui i padroni di casa provano a riorganizzarsi, prendendo via via campo. A 7’24’’ il primo palo di giornata: Bastini si immola in uscita su Finato e Zuliani, di prima intenzione, centra il legno. Il Maccan si fa guardingo, ma a 11’58’’ torna cinicamente a pungere con una punizione dal limite di Vulikic a tagliare l’area: ancora non impeccabile Vascello, che se la vede all’ultimo ed è bucato sotto le gambe.

Il Pordenone, tuttavia, non ci sta. Kamencic ci prova due volte a 13’09’’ e a 13’57’’, trovando prima l’esterno della rete e poi il secondo palo di giornata. Solo a 14’56’’ i neroverdi riaprono l’incontro con un rasoterra di Fabbro al culmine di un’insistita azione in solitaria. Col Maccan chiuso a difendersi, gli uomini di Asquini centrano poi un altro palo con Kamencic (15’10’’) e una traversa con Barzan (17’50’’). Bastini e i legni portano così i gialloneri al riposo in vantaggio. Più ordinata, invece, la difesa giallonera in avvio di ripresa. L’1-2 resiste a lungo con almeno tre buoni interventi dell’estremo (super quello su Milanese a 5’25’’) e il resto del quintetto a chiudere gli spazi che restano.

La svolta arriva a 13’24’’. Per nulla rassicurato dal risicato vantaggio, Salfa decide di giocarsi il portiere di movimento con Vulikic sulle palle inattive, garantendo la superiorità numerica nel possesso. E sugli sviluppi di una di queste, su una palla in profondità, Aziz è atterrato in scivolata al limite da Vascello, fra le proteste neroverdi. Chirurgica la battuta dello stesso numero 7 sloveno: è l’1-3. Animi caldissimi. A 15’33’’ Asquini è allontanato per proteste; seguiranno a 17’14’’ Grzelj per doppia ammonizione e Fanigliulo (dalla panchina). Nel frattempo, a chiudere definitivamente l’incontro ci pensa nientemeno che Bastini. Dopo un miracolo su Grigolon, suo il rinvio a porta vuota che vale il poker e la seconda, inusuale marcatura personale dopo quella contro il Cornedo (16’18’’). Per il Pordenone, è la mazzata definitiva.

Di seguito il tabellino e la cronaca dettagliata.

MARTINEL PORDENONE 1
MACCAN PRATA 4
MARTINEL PORDENONE Vascello e Fanigliulo (portieri), Perin, Zuliani, Grželj, Fabbro, Barzan, Kamenčic, Milanese, Finato, Grigolon, Kapun. All. Asquini.
MACCAN PRATA Bastini e Marchesin (portieri), Poser, Zanchetta, Della Bianca, Vulikic, Buriola, João Teixeira, Aziz, Spatafora, Bortolin, Moras. All. Salfa.
Arbitro Barracano di Treviso e Kreso di Trieste; cronometrista Marchetti di Tolmezzo.
Marcatori A 1’53’’ Aziz, a 11’58’’ Vulikic, a 14’56’’ Fabbro; nella ripresa, a 13’24’’ Vulikic, a 16’18’’ Bastini.
Note Allontanato Asquini a 15’33’’. Espulsi Grželj per doppia ammonizione e Fanigliulo (dalla panchina) per proteste a 17’14’’. Ammoniti Spatafora, Kapun, Buriola, Kamenčic, Vascello.

Primo tempo:
0’01’’ Partiti!
1’53” GOOOOOOL! Gialloneri avanti! Filtrante in avanti per Aziz, che allarga il piatto vero i pali di Vascello, che non trattiene! 0-1! Avanti così!
7’24’’ Pordenone pericolosissimo… Finato dal limite impegna Bastini, che smorza in uscita: raccoglie Zuliani, che di prima intenzione, a estremo fuori dai pali, centra il palo esterno.
9’59’’ Bortolin recupera una gran palla sulla trequarti centrale e batte in solitudine a porta spalancata: conclusione alta.
11’58’’ RADDOPPIO MACCAN! Punizione di Vulikic dal limite, palla rasoterra che aggira la barriera e si infila sotto le gambe di Vascello! 0-2!
12’37’’ Girata improvvisa di Della Bianca sulla sinistra, Vascello allunga il piede e libera lo specchio.
12’54’’ Contropiede pratese: Spatafora filtra in avanti Aziz, chiuso dalla spaccata di Vascello in uscita.
13’09’’ Kamencic tutto solo sul limite sinistro, palla fortunatamente sull’esterno della rete.
13’57’’ Ancora Kamencic su errato disimpegno giallonero: stavolta a salvare Bastini c’è il palo.
14’56’’ ACCORCIA IL PORDENONE… Grande azione solitaria dell’ex Fabbro, che resiste ai contrasti sulla destra, penetra in area e fulmina Bastini in rasoterra… 1-2, gara tutt’altro che chiusa.
15’10’’ Altro palo di Kamencic. Si soffre, sul parquet del PalaFlora…
17’50’’ Maccan ancora fortunato: Kamencic tira, Bastini oppone il piede; poi irrompe Barzan e ci pensa la traversa…
19’49’’ Staffilata di Bortolin defilato sulla destra, Vascello sventa in qualche modo.
20’00’’ DUPLICE FISCHIO al PalaFlora! Il Maccan soffre, ma chiude in vantaggio la prima frazione (2-1). Gialloneri cinici nelle occasioni, Pordenone sfortunato (tre pali e una traversa). Vietato adagiarsi nella ripresa.

Secondo tempo:
0’01’’ Partiti!
1’07’’ Grzelj dalla destra, palla che sfila a lato di poco.
3’02’’ Girata di Grigolon al limite, Bastini sventa in due tempi.
5’25’’ Miracolo di Bastini su Milanese: il numero 11 calcia dal limite a botta sicura, ma l’estremo non è del medesimo avviso.
6’34’’ Ancora determinante Bastini, che allunga il piede su una rasoiata dalla trequarti destra di Fabbro.
10’19’’ Palla malamente persa in difesa, fortunatamente l’ex Grigolon manda a lato.
13’24’’ TRIS! Ancora Vulikic! Punizione dal limite, palla rasoterra, che si insacca violentemente! 1-3! Duro ragazzi! Proteste neroverdi, che lamentano un fallo precedente all’assegnazione del tiro dal limite, per un’entrata dura in scivolata di Vascello su Aziz.
15’33’’ Allontanato Asquini per proteste.
16’18’’ POKER! Ancora Bastini goleador! Dopo un miracolo su Grigolon (sfera bloccata sulla linea), rinvio a porta vuota e quarta marcatura, coi neeroverdi scoperti per il portiere di movimento! Gara (quasi) chiusa!
17’14’’ Doppia ammonizione a Grzelj, per un fallo – dubbio – su Vulikic: Pordenone in quattro per 2’. Espulso anche Fanigliulo dalla panchina.
19’14’’ Aziz murato in area da Vascello, su gran palla di Poser.
19’52’’ Bastini ancora insuperabile su Finato: altra gran parata.
20’00’’ È FINITA! IL DERBY È GIALLONERO! Il Maccan soffre oltremodo, ma espugna il PalaFlora con cinismo: 1-4 il finale, che tiene gli uomini di Salfa in vetta, ancora a punteggio pieno! Tre su tre, grandi ragazzi!

,
Sarà doppio derby, nel weekend giallonero
Due su due: giallonero anche il derby Under 19

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa