Tutto vero al PalaPrata: Maccan-Petrarca finisce 8-7!

Alla fine, in tribuna, c’è stato da stropicciarsi gli occhi. In pochi ci avrebbero creduto, alla vigilia, non tutti hanno avuto il coraggio di illudersi ad inizio ripresa, quando il Maccan era passato in vantaggio. Tutti, alla fine, hanno dovuto ricredersi, di fronte a quell’8-7 campeggiante sul tabellone.

Maccan-Petrarca finisce 8-7

In altre parole, quello che si è concretizzato sul parquet del PalaPrata è stato un autentico miracolo. Contro la capolista Petrarca, il Maccan ha fatto la classica partita della vita, giocando per larghi tratti in scioltezza e rovinando la festa alla corazzata avversaria, che con tre punti avrebbe potuto portarsi già in A2. Ci sono voluti i gialloneri, in altre parole, per rompere lo spettacolare ruolino di marcia dei patavini: settantadue gare, oltre due anni di imbattibilità, arrestatesi di fronte all’orgoglio pratese. Un semplice passo falso, per la regina; un sabato da sogno per il Maccan, riuscito laddove nessuno in questo campionato era riuscito.

E dire che le avvisaglie parevano tutt’altro che promettenti. Sembra un sabato come un altro, per il Petrarca, a 3’51”. Palla sul fondo per Maina e tiro in porta da posizione impossibile: la sfera passa in qualche modo, e il risultato si sblocca. Che non sarà una passeggiata, tuttavia, gli uomini di Giampaolo cominciano a capirlo a 4’25’, quando su una palla lunga Vulikic riesce a ripristinare un equilibrio che poi regge fino a 10’50”. A quel punto il Petrarca torna avanti con Foglia, allungando poi a 14’13” con Ortega. L’ennesima formalità pare nuovamente profilarsi all’orizzonte patavino, ma il Maccan non ci sta. Tutto cambia negli ultimi 21” del primo tempo. A 19’39” Aziz sale in cattedra, infilando a tu per tu il primo di quattro gol; il pari arriva invece a 1”4 dal duplice fischio, con un pallonetto di Vulikic su palla lunga: Bastini non ci arriva e il Maccan annusa l’impresa.

Già, l’impresa. Poste le fondamenta, è però nella ripresa che i gialloneri la concretizzano. A 6’20” Spatafora sigla il sorpasso in contropiede, dopo almeno tre parate da urlo di Bastini nei primi minuti. È allora che i 600 del PalaPrata cominciano a crederci davvero. E lo fanno ancora di più a 7’18”, quando ancora Spatafora pesca il palo interno da fuori sugli sviluppi di un corner. Il resto è un tiro alla fune, col Petrarca che già a quel punto inserisce il portiere di movimento. Una mossa che frutta il 5-4 di Maina a 8’03”, ma che costa il 6-4 di Aziz dalla trequarti giallonera, con la porta sguarnita a 9’49”. Seguono tre minuti di stallo, con gli ospiti in pressione. Cruciale il 14′, quando il castello di sogni del Maccan pare crollare sotto i colpi di Maina (13’01”) e Pereira (13’34”); quando ancora Maina, a 14’51”, fa 6-7, pare ormai un cumulo di pietre in rovina.

Ma l’apparenza, come spesso accade, inganna. Salfa, per parte sua, temporeggia, e si gioca il portiere di movimento (Vulikic) solo a pochi secondi dal 18′, quando il Petrarca pare appagato e abbassa la guardia. E alla prima azione in superiorità numerica è già pareggio. Palla sulla destra per Buriola, la cui rasoiata sul secondo palo trova il tap-in vincente di Aziz. Incredibile 7-7, a meno di 2′ dal termine. Già così potrebbe bastare, al pubblico del PalaPrata, ma non a Salfa e ai suoi. Il tecnico, così, rischia ancora il portiere di movimento e a 18’36” è ripagato. Merito ancora una volta di Aziz, il capitano, che in area sigilla il poker personale e l’8-7 finale. Finisce così, dopo un minuto in cui tutti, dal primo all’ultimo, si immolano per salvaguardare l’impresa fino alla sirena. È allora che gli spalti esplodono sul serio: al PalaPrata, è tutto vero.

Di seguito il tabellino dell’incontro, assieme alla cronaca dettagliata.

MACCAN PRATA 8
PETRARCA 7
MACCAN PRATA Vascello e Dal Bianco (portieri), Poser, Likrama, Vulikic, Buriola, De Bernardo, Aziz, Štendler, Grigolon, Spatafora, Bortolin. All. Salfa.
PETRARCA Bastini e Quarini (portieri), Ortega, Basso, Terenzi, Pereira, Turiaco, Maina, Foglia, Pierri, Marchese, Bottin, Gastaldello. All. Giampaolo.
Arbitri Genoni di Busto Arsizio e Di Girolamo di Milano; cronometrista Laggia di Mestre.
Marcatori A 3’51” Maina, a 4’25” e 19’59” Vulikic, a 10’50” Foglia, a 14’13” Ortega, a 19’39” Aziz; nella ripresa, a 6’20’ e 7’18” Spatafora, a 8’03”, 13’01” e 14’51” Maina, a 9’49”, 18’00” e 18’36” Aziz, a 13’34” Pereira.
Note Ammoniti Terenzi, Gastaldello. Tiri liberi 0/0 e 0/0. Spettatori 600 circa.

PRIMO TEMPO:
0’01” Partiti!
2’50” Botta di Foglia su punizione: Vascello è attento e sventa in due tempi.
3’51” VANTAGGIO PETRARCA. Rasoiata di Maina, praticamente dal fondo: non si sa come, ma la palla passa. 0-1: avanti Maccan!
4’25” PAREGGIO IMMEDIATO! Palla lunga per Vulikic, che in area calcia di prima intenzione: nulla da fare per Bastini, 1-1!
4’46” Gastaldello prova la girata al limite, Vascello respinge.
8’38” Doppio tentativo di Spatafora sugli sviluppi di una punizione: la difesa mura il primo, il secondo è alto di poco. Grande equilibrio in questa fase sul parquet.
9’42” Girata di Foglia dalla trequarti: gran botta e gran volo di Vascello a salvare con la punta delle dita.
9’52” Ancora Foglia da fuori, ancora Vascello alza.
10’12” Sempre Foglia protagonista, sempre un super-Vascello che sventa in spaccata.
10’50” NUOVO VANTAGGIO OSPITE. Tiro di Maina da fuori: palla centrale, decisiva l’ultima deviazione di Foglia davanti a Vascello. Forza Maccan!
12’45” Spatafora dalla distanza: rasoterra a lato di poco.
14’13” TERZA RETE PETRARCA. Corner di Foglia, saltano le marcature e l’inserimento di Ortega sul primo palo è vincente: traversa-gol e 1-3… Avanti, ragazzi!
19’10” Siluro di Ortega sulla corsa: serve un gran riflesso di Vascello per evitare la quarta marcatura.
19’39” CAPITAN AZIZ! Percussione sulla sinistra del quintetto giallonero: al tiro il numero 10, che insacca sul secondo palo (non impeccabile l’uscita dell’estremo ospite Bastini).
19’59” INCREDIBILE AD 1” DAL 20′! Altra palla lunga sulla sinistra, altra dormita difensiva ospite: pallonetto di Vulikic, palla sotto l’incrocio e 3-3! Ad un secondo dal termine della prima frazione… FORZA MACCAN!
20’00” Maccan super in questi primi 20′: gap tecnico impercettibile per larghi tratti, cinque soli minuti di calo a cavallo della metà frazione, il resto è perfetto equilibrio. I gialloneri, insomma, fanno sudare la capolista, strappando all’ultimo secondo un pari meritatissimo. Ad attenderli, una ripresa sicuramente ancora più dura… FORZA MACCAN!

SECONDO TEMPO:
0’01” Ripartiti!
0’50” Rilancio lungo di Vascello per Stendler in contropiede: numero 11 murato in uscita da Bastini sul limite sinistro.
2’03” Gran botta di Stendler dalla trequarti destra, grande risposta di Bastini.
2’28” Palla illuminante di Buriola, che cambia gioco sulla destra per il solissimo Vulikic: piattone a botta sicura del numero 7, ma l’intervento di Bastini in copertura del secondo palo è prodigioso.
3’32” Maina dal limite destro, puntuale la risposta di piede di Vascello.
4’05” Corner lungo di Stendler, che pesca Vulikic sull’out opposto: il numero 7 batte in controbalzo, ma ancora una volta Bastini è insuperabile con un gran colpo di reni.
6’20” MACCAN IN VANTAGGIO! Contropiede pressoché solitario di Spatafora: gli avversari lo attendono, lui non si fa pregare e infila Bastini dalla trequarti! 4-3 INCREDIBILE!
6’45” Altra palla lunga, stavolta per Aziz: il capitano prova ad eludere Bastini calciando basso, ma l’estremo ci arriva.
7’18” ANCORA SPATAFORA! Prende il largo il Maccan! Corner di Aziz indietro per Spatafora e tiro del centrale, dritto sul palo interno! Tutto vero al PalaPrata, 5-3!
8’03” ACCORCIA IL PETRARCA… Subito insistenti gli ospiti, con l’estremo di movimento. Vascello si immola su un tentativo da fuori di Pereira, ma nulla può sul ben appostato Maina. 5-4, e tanto ancora da soffrire…
9’49” SESTO GOL GIALLONERO! Errore ospite col portiere di movimento, Aziz vince un rimpallo e scarica dalla propria trequarti: palla che rotola lentamente in rete, per il 6-4! Avanti così!
12’46” Maina dal limite: palla che scheggia il palo esterno, con Vascello immobile.
13’01” PETRARCA VIVO. Ancora Maina riporta sotto i patavini dalla trequarti, è 6-5.
13’34” PAREGGIO OSPITE. Palla persa in inferiorità numerica e prontamente recapitata a centro area per Pereira, per il più cinico dei tap-in. Tutto da rifare.
14’51” MATCH RIBALTATO… Contropiede vincente del Petrarca: Gastaldello innesca sulla destra cambiando per Foglia: palla a centro area e tap-in facile facile di Maina. 6-7, ma non è affatto finita: FORZA MACCAN!
18’00” PAREGGIO! Salfa rischia il portiere di movimento, ed è subito ripagato. Buriola sulla destra calcia verso il secondo palo, dove Aziz firma il 7-7 in tap-in. Ora due minuti di sofferenza. Coraggio, ragazzi!
18’36” STANDING OVATION per il capitano! Maccan di nuovo avanti! Ancora col portiere di movimento, ancora Aziz, con caparbietà, dentro l’area, dopo un primo tentativo murato. Tutto verissimo, è 8-7!
19’09” Spatafora si immola su Maina, risultato salvo. Ultimo giro di lancette di sofferenza.
20’00” È FINITA! È FINITA! È FINITA! Incredibile quanto succede al PalaPrata: il Maccan batte 8-7 il Petrarca, infliggendole la prima sconfitta stagionale. Promozione rinviata, per i patavini; un sabato da sogno per i gialloneri: una favola che si concretizza sul parquet…

, ,
PalaPrata verso il pienone
Domani Maccan-Petrarca: PalaPrata verso il pienone
corsa play-off
Corsa play-off: domani tappa fondamentale a Vicenza

Post correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserire un indirizzo email valido.

Menu

Questo sito web utilizza cookies per garantire il corretto funzionamento dei servizi offerti e per migliorare l’esperienza d’uso delle applicazioni on-line; può contenere componenti multimediali di terze parti, i quali possono generare a loro volta cookies sui quali non è possibile avere controllo; per ulteriori informazioni consulta la nostra informativa